Home > società > Scarni assembramenti di entità sconosciute

Scarni assembramenti di entità sconosciute

È arrivato anche luglio come un traditore assassino che si è portato via la nausea del cazzo, per tutto. Gli scoppi di ira come probabile viatico a un cazzo di esaurimento nervoso. E questa cosa qui che mi piace in quanto mi avvelena, come quelle cazzo di beneamate sigarette.

Benvenuti in questa città del cazzo, con la sua cazzo di arteria principale affollata di bar del cazzo pieni di gente del cazzo con in mano i loro cazzo di aperitivi arancioni, che ascoltano musica del cazzo dicendo idiozie per sovrastare la musica anzidetta. Si arriva alla cazzo di piazza principale, questo luogo di aggregazione del cazzo per il popolo del cazzo.  La cazzo di agorà sempre deserta che si riempe solo per quelle cazzo di baracche vendicibo piazzate per qualche cazzo di motivo di sagra del cazzo, con i loro cazzo di teloni bianchi e quelle cazzo di birre sputate nei bicchieri di plastica trasparente del cazzo. Ai lati circolano quegli immigrati del cazzo il cui unico cazzo di sogno è vedere i loro cazzo di figli diventare cerebrolesi come quei cazzo di italiani che stanno in quei cazzo di bar a sorseggiare i cazzo di mojito per poi mettersi sulle loro auto del cazzo e prendere strade secondarie per non farsi ritirare la patente dai palloncini del cazzo. Mentre soggiacciono a quelle euristiche della persuasione del cazzo, a quella riprova sociale del cazzo.

Bisognerebbe bruciare quelle cazzo di biblioteche vuote, minare quelle piazze del cazzo vuote quando c’è buona musica mentre i bar del cazzo sono pieni di gente del cazzo che sa come cazzo godersi la loro cazzo di vita. Bisognerebbe zittire la banalità del cazzo, i luoghi comuni del cazzo, il cazzo di razzismo. Quella merda di incultura imperante del cazzo. Incultura ovunque. Dalla vostra tintarella del cazzo alle vostre di cazzo di ferie massive. I vostri stereotipi del cazzo sono un’epidemia che massacrerà le vostre vite del cazzo, i vostri risparmi del cazzo, i vostri cazzo di bestseller, i vostri cazzo di locali in centro. I brand valoriali sono una concezione del cazzo proprio come questa democrazia del cazzo al servizio di milioni di larve del cazzo che cliccano quei cazzo di like mentre ascoltano i tormentoni estivi del cazzo per diventare i fenomeni dell’articolo di costume di qualche cazzo giornale del cazzo.

Buon divertimento.

Indice di leggibilità: 52

Advertisements
  1. 2 luglio 2011 alle 12:06

    eccheccazzo.

  2. 2 luglio 2011 alle 23:34

    Uhmmm…… si avvicinano le ferie del cazzo? 🙂

    • 3 luglio 2011 alle 20:02

      I miei giorni per eseguire sacrifici sono a venire, gli altri già si impegnano di gran lena.

  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: