Home > questioni private > Grazia mentre ovunque incombe la pressione che ucciderà tutti

Grazia mentre ovunque incombe la pressione che ucciderà tutti

E poi credi che non ce la farai più, proprio, no, che non è possibile farcela, che è impossibile andare avanti e invece ce la fai.

E poi pensi che è giunto il momento di imbracciare le armi, di sfogare la rabbia, di fare giustizia è invece concludi un altro penoso armistizio a braccia alzate, a testa bassa, infangando quella cosa che potrebbe forse chiamarsi onore e sfregiando ogni altra cosa per cui valga la pena respirare.

E poi ti appelli al tuo intelletto in qualità di Tribunale dell’Inquisizione del tuo corpo ma l’opposizione viene respinta tra risa scomposte dei giurati.

E poi vuoi armonia scatenando una guerriglia di parole, vestendoti da vandalo dei monumenti alle idee appassite.

E poi desideri censura e abiezione morale e insieme purezza assoluta mentre il tuo giardino marcisce, imputridendo di vuoti ameni.

E poi aneli un’oscenità senza vergogna che ti tolga il peso di una vergogna oscena.

E poi ti senti spezzato e invece, alla fine dei giorni, sei solo piegato.

O viceversa.

E poi… ma prima cosa c’era?

Indice di leggibilità: 53

Annunci
  1. 17 febbraio 2011 alle 23:28

    Prima c’era l’amore che sembra sia diventato odio, in realtà uno se ne stava accovacciato nell’altro, intriseco, indispensabile per rendere vitale il compagno.
    Lato chiaro e lato scuro, circolo vizioso e perverso.
    L’epoca della decadenza e della falsa confusione, dove la comunicazione è la moneta preferita da Giuda!

    Bella immagine.

    • 19 febbraio 2011 alle 19:58

      Perfetto, aggiungo solo che la confusione personale è vera.

  2. 18 febbraio 2011 alle 09:45

    Il cervello è una dependange del corpo, un attico dove si fanno cose peggio del bunga bunga -:) e sicuramente meno divertenti -:)

    • 19 febbraio 2011 alle 20:00

      Il cervello è il giudice è giudicare è un grande peso.

  3. 21 febbraio 2011 alle 09:35

    …prima di cosa?

    • 21 febbraio 2011 alle 17:05

      Prima di sentirti in un modo diverso (ma non era vietato rispondere a una domanda con un’altra domanda?)

  4. 22 febbraio 2011 alle 09:44

    C’era l’incoscienza? (ops)
    O magari la spensieratezza.
    Per un attimo avevo pensato ‘prima di nascere’, ma sarebbe coinciso con il ‘prima dell’avvento umano’, e dichiarare un “adamo ed eva” mi pareva un pò azzardato.

  1. 21 febbraio 2011 alle 18:42
  2. 21 maggio 2011 alle 00:06

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: