Home > società > Tra il dolore e la retorica

Tra il dolore e la retorica


solo silenzio

Annunci
Categorie:società Tag:
  1. 6 aprile 2009 alle 21:55

    Caro amico Marco. Io sono uno di cuore, il tuo silenzio ………. Un beso

  2. 6 aprile 2009 alle 22:02

    Silenzio, rispetto e solidarietà.Gio

  3. 6 aprile 2009 alle 22:06

    Caro Prog, silenzio si…ma attivo.Serena Notte. Vania

  4. 6 aprile 2009 alle 22:48

    ……..BUONANOTTE Prog

  5. 6 aprile 2009 alle 22:51

    la retorica prende silenziosamente per i fondelli il dolore.

  6. 6 aprile 2009 alle 23:24

    ……………………………..😦

  7. 7 aprile 2009 alle 07:17

    ci sono già altri che ci pensano a fare del rumore…… mi unisco

  8. 7 aprile 2009 alle 11:28

    Basta che non duri troppo sto “silenzio” … ci sarebbe da parlare invece e tanto, in California e in Giappone per esempio (zone ad altissima sismicità) cosa fanno … evacuano tutti i giorni?NO … semplicemente investono per istruire la popolazione con esercitazioni, hanno punti di raccolta (qui ne faremmo discariche) e una edilizia che si è evoluta in ragione della natura del territorio.Il silenzio non serve a niente … serve solo a insabbiare eventuali responsabilità di chi invece dovrebbe, come minimo dimettersi.

  9. Anonymous
    7 aprile 2009 alle 11:55

    Quante volte ho detto “a domani” ma quale domani? Ecco perche Prog dovresti dare ad ogni giorno il proprio affanno. Se passeggiare non ti basta allora devi solo innamorarti e volare….Sai io sono Napoletana stamane ho fatto un giro sui vicoli dei “quartieri spagnoli” mi sono sentita talmente viva ed innamorata che adesso potrei affrontare non uno ma mille draghi.Forse sono uscita fuori tema? ma che importa!

  10. 7 aprile 2009 alle 11:56

    Le parole servono a poco, è vero ma sono anch’io del parere che bisognerebbe discutere di più sul come si può intervenire per evitare o almeno limitare certi disastri.

  11. 7 aprile 2009 alle 12:55

    atterrita e silenziosa, così mi ritrovo. Un abbraccio

  12. 7 aprile 2009 alle 15:41

    Mi unisco al silenzio e diffondo…ciao

  13. 7 aprile 2009 alle 15:58

    un abbraccio reale…

  14. 7 aprile 2009 alle 17:32

    Io dò voce a tutta la mia tristezza. E vorrei urlarla nelle orecchie dell’Universo!

  15. 7 aprile 2009 alle 19:15

    e mandiamo anche un messaggino, anzi, un paio di euro sul conto aperto, valà.. Quando ci capitano in casa nostra, ste’ cose, siamo tutti più attenti e rispettosi.

  16. 7 aprile 2009 alle 21:20

    (mi vergogno! non ne sapevo nulla fino a stamane.egocentrico rifiuto per l’attualità è pecca da rimediare)Silenzio sia.

  17. 8 aprile 2009 alle 12:33

    un silenzio..URLATO!!!! Che arrivi a chi in questo bisogno di solidarietà!Ciao e a presto

  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: