Home > questioni private > Attraversando le regioni del cuore

Attraversando le regioni del cuore

Foto di Progvolution: la neve vista dal treno

C‘era un treno e fuori del treno c’era la neve e sotto la neve c’erano le regioni del cuore, imbiancate, congelate.
In queste regioni c’era una moltitudine umana che confidava nelle sue gioie e nelle sue tristezze.

E in questa moltitudine c’erano alcuni che guardando il treno passare e sparire.
E sul treno c’era qualcuno che pensava a quelli che avrebbero visto il treno ma che non avrebbero potuto vederlo.
E mentre, fuori dal finestrino, le regioni del cuore scappavano atterrite dalla velocità, l’osservatore sentiva fuggire i suoi pensieri.
Perché c’erano pensieri che volavano tra le neve. E l’osservatore sapeva che c’erano stranieri che li avrebbero raccolti.
I suoi pensieri, ne era certo, sarebbero giunti a destinazione prima di quel treno che, nella neve, attraversava le regioni del cuore.

Annunci
  1. 2 febbraio 2009 alle 18:57

    Nessun commento specifico solo mi limito a respirare le emozioni rarefatte e penetranti del tuo post.In silenzio.

  2. 2 febbraio 2009 alle 19:47

    Bello.Senza domande, senza risposte.Un viaggio, un sogno, una memoria.Grazie.

  3. 2 febbraio 2009 alle 20:36

    richiamo a riflessioni evocative…adoro la musica del video proposto!Teardrop by Massive attack…segui Dr House?

  4. 2 febbraio 2009 alle 21:10

    La neve fa le magie,copre anche le brutture con una soffice panna,la neve mette il cerone al mondo e copre le rughe,l’aria è fredda e anche i nostri pensieri volano leggeri.

  5. 2 febbraio 2009 alle 21:54

    Ma questa è magia!🙂Gio

  6. 2 febbraio 2009 alle 22:00

    X Angelo azzurroseguo House ma il video viene da molto più lontano…

  7. 2 febbraio 2009 alle 22:35

    Molto coinvolgente.Per un attimo ho immaginato liberamente.Luca

  8. 2 febbraio 2009 alle 22:56

    sono mancato qualche giorno…ciao< HREF="http://cristianbelcastro.blogspot.com" REL="nofollow">http://cristianbelcastro.blogspot.com<>

  9. 3 febbraio 2009 alle 00:24

    Mi sono lasciato incantare dalle tue parole, dalla canzone e dal video, tutto che suscita forti emozioni.

  10. 3 febbraio 2009 alle 01:50

    Nella profondità dei vostri desideri e speranze, sta la vostra muta conoscenza di ciò che è oltre la vita; e come i semi sognano sotto la neve, il vostro cuore sogna la primavera.

  11. 3 febbraio 2009 alle 13:35

    Mi auguro che “quei pensieri” non si raggelino prima a causa di una fermata improvvisa del treno-pensiero.

  12. 3 febbraio 2009 alle 17:40

    Auguro a te e a tutti la speranza di vedere correre i propri pensieri più forti del treno, per raggiungere luoghi in cui si concretizzaranno.

  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: