Home > politica > Storia di Natale: La vera storia di Babbo Natale nella Repubblica dei Cetrioli

Storia di Natale: La vera storia di Babbo Natale nella Repubblica dei Cetrioli

C’era una volta, tanto tempo fa, Babbo Natale che doveva portare i regali nella Repubblica dei Cetrioli. Babbo Natale attrezzò le sue sei renne e partì verso questa ridente penisola per consegnare i regali a tutti bambini.

Arrivò al confine aereo e trovò il doganiere con la divisa Verde.
Doganiere Verde: “Chi sei?”.
Babbo Natale: “Sono Babbo natale”.
DV: “Da dove vieni?”.

BN: “Dalla Lapponia”.
DV: “?”.
BN (stupito): “E’ una regione distribuita nelle regioni settentrionali di Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia”.
DV: “Quindi sei extracomunitario e vieni a rubarci il lavoro?”.
BN (incredulo): “Ma, veramente…, io sono di passaggio e questo lavoro lo posso fare solo io!”.
DV (arrabbiato): “Dite tutti così, ce l’hai il permesso di soggiorno?”.
BN: “Ma io vengo a portare i regali ai bambini!”.
Il Doganiere verde, mosso a commozione pensando alla gioia dei piccoli figli della Pianura della sua amata parte Nord della Repubblica dei Cetrioli, disse: “Allora, considerato tutto, ti faccio passare ma devi lasciare 2 di queste strane bestie in pegno”.
Babbo Natale considerato tutto, pensava che poteva fare il suo giro anche con quattro renne e quindi lascio in pegno le due renne più anziane chiamate “Solidarietà” e “Unità nazionale”.

Ripreso il volo era contento, sicuro che niente avrebbe potuto fermare la sua missione di bontà.
Ma dopo poco, incontro un secondo confine dove lo fermò il Doganiere con la divisa Nera:
Doganiere Nero: “Chi sei?”.
Babbo Natale: “Sono Babbo natale”.
DN: “Da dove vieni?”.
BN: “Dalla Lapponia”.
DN: “?”.
BN (annoiato): “E’ una regione distribuita nelle regioni settentrionali di Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia”.
DV: “Quindi sei socialista?”.
BN (sconcertato): “Ma, veramente…, io non mi occupo di politica…”.
DV: “Dite tutti così, e quel vestito rosso? E quella barba da compagno?”.
BN: “Ma io vengo a portare i regali ai bambini!”.
Il doganiere nero, mosso a commozione pensando alla gioia dei piccoli figli della sua Grande Patria, disse: “Allora, considerato tutto, ti faccio passare ma devi lasciare 2 di queste assurde bestie in pegno”.
Babbo Natale, un po’ irritato, pensò che, anche se molto lentamente, avrebbe potuto portare i doni anche con solo due animali e quindi acconsentì di lasciare al secondo confine altre due renne: “Welfare” e “Tolleranza”.

Arrancando sulla slitta con sole due renne continuò per la via della consegna ma dopo poco, disperato vide apparire un terzo confine.
Alla sbarra c’era il Doganiere a Cavallo.
Doganiere a Cavallo: “Chi sei?”.
Babbo Natale, seccato: “Sono un socialista extracomunitario!”.
D.a.C.: “Cribbio, è grave! Da dove vieni?”.
BN: “Dalla Lapponia”.
D.a.C.: “E sei arrivato qui con solo due bestie?”.
BN: “No, all’inizio erano sei, solo che poi ho avuto dei problemi con chi fa controlli nella Repubblica dei Cetrioli”
D.a.C. (solidale): “A ti capisco…, e dove stai andando?”.
BN: “In realtà, sono Babbo Natale e entro un paio d’ore dovrei distribuire i regali ai bambini”.
D.a.C. (interessato): “Caspita sembra è una cosa che può piacere alla gente. Che ne pensano i sondaggi? ”.
BN (allibito): “Sondaggi? Non so… io lo faccio per bontà… poi sai i bambini mi scrivono…”.
D.a.C.: “Senti caro Babbo, ho un affare da proporti: io vorrei investire dalle tue parti, li ho certi amici, e vorrei costruire Lapponia 2, poi installerei una holding alle isole Cayman a nome Babbo Natale s.p.a. Che intesterei a tuo nome. Tu acquisiresti la carica di amministratore delegato e il 25% degli utili. Farò una legge per farti avere un’amnistia per l’importazione abusiva di renne e aumenterei le imposte sul giro d’affari della Befana”.
BN (atterrito): “Non capisco ?!?”
D.a.C.: “Ma dai è semplice! Dovresti solo cambiare il tipo di attività. Basta portare regali! Li devi solo promettere. Prometti tanto, sempre di più, sparale grosse! Poi se qualcuno si lamenta daremo la colpa alle leggi illiberali, ai giudici e ai comunisti. Con una ben congegnata campagna di marketing sulla tv potremo moltiplicare gli utili entro il Natale 2011! Ora basta che mi lasci le due renne in ostaggio..no, ehm…, in consegna e prendi il primo aereo per le isole Cayman”.
E il Doganiere a Cavallo comincia a canticchiare “ E forza Babbo è l’ora di crescere…”
BN (atterrito): “Ma io…non so.. la bontà…e i bambini?”
D.a.C.: “Dai Babbo non pensare ai children (vero che suona meglio…) pensa agli utili, quella della bontà è la solita mistificazione della sinistra…”.

Babbo Natale sconfortato, lasciò le ultime due renne “Democrazia” e “Pluralità di opinioni” in consegna al Doganiere a Cavallo. Traumatizzato, si avviò al primo aeroporto dove voleva prendere il primo aereo per tornare a casa e ritirarsi a vita privata. In aeroporto fu fermato alla dogana e non disponendo di documenti fu schedato come clandestino e avviato al CPT più vicino.

Annunci
Categorie:politica Tag:
  1. 8 dicembre 2008 alle 15:41

    Secondo me è semplicemente geniale!!! La storiella è tutta farina del tuo sacco? Se è così complimentoni!!!

  2. 8 dicembre 2008 alle 15:44

    Sì, la storia è frutto della mia fantasia.Grazie

  3. 8 dicembre 2008 alle 16:15

    Triste storia ma geniale 🙂Complimenti gio

  4. 8 dicembre 2008 alle 17:37

    casa da una lunga giornata immerso nella natura e’ entrare quie leggerti. Droga?

  5. 8 dicembre 2008 alle 18:16

    x SabaNon droga, abitudine o affetto, scegli tu!

  6. 8 dicembre 2008 alle 18:33

    Con questo vuoi dire quest’anno niente regali,anche se ha il vestito rosso forse anche lui è piuttosto al verde.L’hai chiamata Repubblica dei Cetrioli forse pensando a l’ortolano?

  7. 8 dicembre 2008 alle 21:32

    Davvero una bella ed edificante storia, sarebbe da diffondere nelle scuole 🙂Complimenti alla fantasia.Saluti

  8. 8 dicembre 2008 alle 22:30

    Favolosa 🙂Sei un grande!!!

  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: