Home > società > In difesa dei fumatori: slalom tra ipocrisia e caccia all’untore

In difesa dei fumatori: slalom tra ipocrisia e caccia all’untore

Fumare uccide. Lo so. Il fuma causa 80.000 morti l’anno in Italia. Lo so.
Fumare fa venire il tumore e centinaia di malattie, invecchia la pelle, ingiallisce i denti, rendi impotenti, facilita le malattie cardiovascolari. Lo so. Lo so. Lo so. Lo so. Lo so. Lo so.

In questi giorni c’è la questione Polonio nelle sigarette che mi pare poco interessante, il classico molto rumore per nulla, visto che le sigarette contengono 2.000 sostanze aggiunte tutte particolarmente nocive e velenose. Alcune aggiunte per dare aroma, altre (dicono) per dare dipendenza. Polonio o non polonio le sigarette sono un veleno, una droga che dà dipendenza.
Tutte cose che già sapete.
Ma nonostante tutto questo io, in qualità di fumatore mi assolvo!

L’alcool uccide, ma io non vado a tormentare gli amici che si fanno la birra al pub.
Il colesterolo è un killer ma io non cerco di convertire chi va a mangiare nei fast food.
Il fumatore è uno stupido ma ha i suoi diritti. Se è consapevole delle sue azioni ha il diritto di essere stupido. Se voi non accettate la mia stupidità, forse io un giorno non accetterò la vostra e scoppierà un conflitto!
Se non vuole o non riesce a smettere bisogna accettarlo così com’è, uno stupido fumatore.
Ma chi è più stupido? Chi si fa di grassi idrogenati, chi si spara 2 litri di vino al giorno, chi va in autostrada a 220km/h senza cinture, chi gioca al gratta e vinci, chi trangugia valium, lexotan o prozac come caramelle?

Vi autorizzo a chiamarmi stupido ma preferisco il cancro polmonare all’Alzheimer o al Parkinson o a qualunque altra malattia senile che mi rende non autosufficiente e senza dignità.
So già che sembra una difesa disperata e patetica ma rendetevi conto che questa è la difesa di un drogato! Sono un tossicodipendente consapevole di esserlo ma altrettanto consapevole di vivere in una società drogata dal petrolio. La combustione dei derivati del petrolio è causa di gravissime malattie polmonari ma sembra essere molto meno condannata del famigerato “fumo passivo”. Impera un opinione pubblica schizofrenica che usa valutazioni isteriche per pesare i diversi fenomeni dannosi (1.200 morti sul lavoro, 3.000 suicidi, 5.600 morti su strada, 24.000 per l’alcool).

Se il fumatore è rispettoso degli altri, va rispettato.
Toglietevi, dunque, l’aria di superiorità, la boria di compatimento, l’anda di bonari e saccenti predicatori.
Io fumo consapevole e (al rogo!) mi piace! Anche se mi fa male o forse proprio per quello!

So che sono un cattivo esempio ma una società libera sa accettare anche quelli (al di là del fatto che sono in buono compagnia…).
Siate tolleranti versi noi poveri reietti e miserabili tabagisti, con i denari del nostro vizio viene finanziato una buona parte del welfare (6% del totale delle imposte indirette, anche se è un circolo vizio di spesa, tipo i BOT: soldi adesso, per maggiori spese domani).

Non so voi, ma io non vorrei vivere in una società ideale di santi, di puri eroi senza vizi (“Il Paradiso lo preferisco per il clima, l’Inferno per la compagnia”). Una comunità dove nessuno sbaglia e nessuno compie azioni stupide appare come un incubo orwelliano. La noia sarebbe mortale (peggio della nicotina).
Salvate le deboli volontà dei fumatori e prendetevela con l’autorevole spacciatore di tabacco che semina il vizio con l’ipocrita difesa dell’avvertimento sui pacchetti.

Non è colpa del pesce se è caduto nella rete.
Un’ultima cosa, i detrattori del fumo, i cultori della vita sana e dello sport quanto si indignano nel vedere il rosso sponsor del mito italiano, Ferrari? Poco o niente?

I have a dream… tolleranza ed equilibrio.
Ricordatevi delle parole di John Stuart Mill:

“Sopra se stesso, sul suo corpo e sulla sua mente, l’individuo è sovrano”.

Viva gli stupidi fumatori!

“Io pensavo tra me e me chissà ‘sto stupido dove vuole arrivare” (Totò)

Annunci
  1. 28 agosto 2008 alle 20:11

    Anche io pensavo che farsi del male fosse una questione privata, quando rivendicavo il diritto di scegliere se mettere le cinture di sicurezza. Invece mi hanno fatto riflettere che e’ una cosa pubblica. La tua morte ha un costo sociale che pagano tutti.Lasci le gleggi economiche agli esperti.Qui vogloribadire il concetto che puoi fare ciò che vuoi senza però farlo addosso a me, come hanno fatto da sempre i grandi fumatori. (vedi treni, aerei, ristoranti…)So che sei una persona intelligente ed il punto delle tue osservazioni non era questo. Voglio soltanto che chi verrà a leggere qui non se lo scordi. Rispetto per gli uni e per gli altri.Ciao mortalehttp://sababo.blogspot.com/

  2. ariella
    28 agosto 2008 alle 21:52

    se fai del male a te stesso sei un costo sociale, sei diseducativo. e poi danneggi anche gli altri. la tua accorata difesa è simpatica, ma non regge. e poi mica vorrai stare in compagnia di altri stupidi, come quelli dei 220 km/h no?

  3. 28 agosto 2008 alle 21:57

    Bel commento Ariella!Le tue considerazioni valgono anche per altre categorie che ho citato….Comunque hai ben capito che vago tra autoironia, accusa e difesa ma alla fine è chiaro che chi fuma è sicuramente più stupido di chi non lo fa.Ma io scrivo sempre un pò obliquo.SalutiMarco

  4. 28 agosto 2008 alle 23:56

    Il fumo è un costo sociale. Ma mi risulta che lo stato (cioè tutti noi) ci lucra sopra.E questo non toglie che io (che non fumo, mi da fastidio anche la polvere su per il naso), rischio di fare un infarto sul lavoro. Soprattutto quando capita che un mio collega mi fa andare il sangue alla testa. … E ciò nonostante non c’è nessuna campagna per smettere di lavorare dove ci stanno certi ebeti.

  5. Anonymous
    29 agosto 2008 alle 07:12

    Sono un ex fumatore e dopo aver letto il tuo post, dove ti definisci uno “stupido”, devo dire che in realtà mi sembri molto meno stupido di quello che credi ma ti assicuro che aver smesso di fumare mi ha cambiato la vita

  6. 29 agosto 2008 alle 11:30

    Una frase appropriata:“tu te la canti, tu te la suoni.”Non è che sono giustificato dal rubare la pensione ad una povera vecchietta, perchè in giro ci sono gli assassini, i serial killer, gli stupratori, gli spacciatori, i drogati, gli evasori, i kamikaze, gli avvocati, Berlusconi, ecc…E’ ovvio che ci sarà sempre qualcosa di peggiore… ma non si può sfruttare questo fatto per giustificare il proprio comportamento e costruirsi una logica alla Ponzio Pilato.Sarai libero di dare giustamente dello stupido a me per qualche motivo in particolare, come io sono libero di darti giustamente dello stupido a te che fumi e che vuoi pure essere giustificato.

  7. K2
    13 gennaio 2017 alle 07:47

    Per me – Rimane uno dei “vizi” piu egoisti al mondo. La grande maggioranza di fumatori si fregano altamente di chi gli sta intorno… Raramente chiedono se possono…. infrangono regole, leggi, ecc. Fumano a passeggio con figli in carrozzina, ecc. ecc. Almeno chi mangia cose “sbagliate” diventa piu’ mansueto e gentile, e se muore di obesita’ – muore da solo. Fumatori ammazzano anche gli altri – e ti mordono la testa se gli chiedi gentilmente di non fumare vicino a te – oppure gli fai notare il cartello che vieta il fumo. Non gli difendero’ – mai – mai, mai e poi mai. In pullman in Italia dov’e vietato fumare a tutti – ma non all’autista…. quante volte ho dovuto abbassare la testa quando gli amici di fuori mi chiedevano il “come mai”? Ecc. ecc. All’aeroporto uguale dall “ufficina” dei doganieri. In Ospedale pure – Non dimentichero’ MAI – il primario con sigaretta in mano che controllava la mia frattura – in SALA OPERATORIA a San Giovanni a Roma pochi anni fa. Vivo in Irlanda dov’e’ vietato in tutti i locali, pure i pub, dal 1997. Facevo il volontariato a Santa Maria Nuova a Firenze – quanti cancri e tumori….non si puo’ evitare i morire – ma… non so se sia concepibile che lo stato prende i soldi dalle sigarette che poi vanno al costo di curare chi ha fumato una vita….

  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: