Home > attualità > Invidia del p…allone e volevo i pantaloncini (da calcio)

Invidia del p…allone e volevo i pantaloncini (da calcio)

Da Repubblica del 18 agosto:
“Noi in economica, loro in business. Le fiorettiste contro i calciatori. Vezzali, Granbassi, Trillini e Salvatori scoprono all’aeroporto la discriminazione
E parte la protesta: “Noi medagliate, loro eliminati e ci trattano così?”.

Per la serie invidia del pene, scusate pallone e volevo i pantaloncini (da calcio), la Vezzali esterna ancora, manco fosse Cossiga, il suo disappunto per la disparità dei posti in aereo.
Le fiorettiste scoprono solo oggi, stupite e attonite, i privilegi assurdi dei viziati calciatori italiani.

Premesso che il trattamento dorato dei calciatori è indecoroso, la campionessa sembra soffrire di invidia cronica. Le converrebbe farsi una ragione del fatto che esistono sport popolari e sport sconosciuti, sport ricchi e sport poveri. In fondo i 150.000 euro della sua medaglia d’oro molti atleti asiatici e africani se li sogneranno
Al “non è giusto” delle fiorettiste italiane vorrei dire quello che mi diceva sempre mia madre: “Giusto è morto”.

Annunci
  1. Anonymous
    18 agosto 2008 alle 07:52

    Secondo me, sarebbe meglio che le fiorettiste tacessero, ogni intervista, commento o richiesta oltre ad essere patetica dimostra tutta la loro pochezza. Ho sempre pensato e ne trovo conferma, che non basta vincere le gare per essere dei campioni.Ho seguito in diretta la finale della Vezzali, mi sento partecipe della sua vittoria regalandomi un’emozione che svanisce del tutto quando la “signora del fioretto” rilascia l’intervista a caldo. L’orgoglio per la vittoria dell’Italia non c’è più, è rimpiazzato da un immenso senso di fastidio.Lilli

  2. 19 agosto 2008 alle 09:46

    Concordo con Lilli, credo che avessero detto, “ora lo stesso premio destinato a noi medagliati normodotati si dato in egual misura agli atleti delle paraolimpiadi” invece questi ultimi percepiscono meno della metà dei premi destinati ai medagliati normali… per questo forse avrei esteso un applauso fragoroso…

  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: