Home > questioni private > L’ennesimo vile agguato dei ricordi

L’ennesimo vile agguato dei ricordi

Un giorno ho detto basta.

Ho deciso di non guardarmi mai indietro, di pensare solo al futuro.
Non voglio disperdere prezioso tempo presente per pensare al passato.
Una determinazione seria, convinta precisa.

“Il passato è una terra straniera”.
Rinasco ogni giorno e il mio io vissuto nel passato non lo voglio riconoscere e rincontrare.
Eppure talvolta, parlando, pensando o sognando, il passato fa capolino.

Mi costringe coattamente a ripensare a ciò che è stato, ad indulgere talvolta nella nostalgia.
Saudade dei giochi di infanzia, dei primi videogames ad esempio.
Ma poi mi arrabbio con me stesso e spunta fuori dal nulla sempre il solito rimpianto che mi attanaglia quando penso ai miei anni da fanciullo.
Dove sono finiti i krapfen della mia infanzia?
Quelli si che erano leccornie, erano, minimo minimo, il doppio degli attuali!
O era che io ero grosso la metà?

Annunci
  1. Anonymous
    13 agosto 2008 alle 09:41

    Mi piace questa tua riflessione!!! Trovo molto di noi, dei nostri pensieri e stati d’animo che ci pervadono. Secondo me, ricordare il passato leggendolo magari da altre visuali, è una commistione tra il vivere al presente e al futuro. Lilli

  1. 29 agosto 2010 alle 19:21

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: