Home > comunicazione > L’inevitabile celebrazione del post 100

L’inevitabile celebrazione del post 100

Ci sono arrivato anch’io.
Poco sotto potete leggere il mio centesimo post. Potevo sottrarmi a una celebrazione obbligata. Come posso non parlare di “scommessa vinta”….?
C’è un blogger che riesca a sfuggire a simile incombenza retorica?
I numeri hanno la loro importanza, le valenze simboliche, etc. Traguardi tagliati, anniversari festeggiati, ricorrenze da appuntarsi, sono le forche Caudine della memoria a cui non vogliamo sottrarci.
Spesso hanno ragione di esistere, ma non è questo il caso!
L’unica cosa sensata che mi vien da dire è: sto resistendo!
Vado avanti e continuerò ad ammorbarvi…. Resisto anche se ho solo lettori occasionali. Continuo a scrivere soprattutto per me stesso che è in fondo l’unico senso che può avere riversare energie in un blog che rimane sempre una traccia fra milioni di altre.

Anche se so che non ci siete (!) buona lettura.

“Di cento mani è la mia forza e cento occhi fanno a noi la guardia
tu sei da solo
Tu ora se vuoi puoi andare oppure restare e unirti a noi”
Cento mani e cento occhi, Banco del mutuo soccorso

Advertisements
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: