Home > questioni private > Hasta siempre Paco!!! (Ignacio Taibo II)

Hasta siempre Paco!!! (Ignacio Taibo II)

Un festival di storia non è cosa comune. Sotto casa, è una cosa rara. Con uno dei tuoi scrittori preferiti è una sorta di vincita alla lotteria (senza avere il biglietto!).

Ed allora eccomi in quel di Gorizia a èStoria, festival internazionale di storia dedicato al tema degli eroi.
Dunque nel ventesimo secolo chi è esistito di più eroico di Ernesto Che Guevara?
Nessuno (è il mio parere, sia chiaro). Ed ecco una conferenza all’interno della manifestazione è dedicata a lui. Ottimo.
Chi ne parla? Paco Ignacio Taibo II. Grandissimo!
Paco è un prolificissimo autore messicano (d’adozione) che ha scritto una straordinaria biografia (anzi, La Biografia) del Che: “Senza perdere la tenerezza”.
Paco è un grande intellettuale, uno scrittore che coniuga, come nessun altro che io conosca, leggerezza della scrittura, possente ricerca di documentazione e una carica umana incredibile.Ha il dono di parlare di storia in modo rigoroso ma umanizzandola, riportando alla vita i personaggi che descrive. Una storia sempre fatta di volti, di gesti, vista non dai palazzi del potere ma dalla polvere, con gli occhi del popolo. Questa caratteristica lo rende un grande scrittore ed insieme uno storico impareggiabile. La biografia del Che è scritta magnificamente ed è destinata a porsi come punto di riferimento per gli anni a venire. Dopo averla letta nasce naturale la voglia di leggere altre cose di questo folle messicano!
E, credetemi, merita. Riesce a calarti perfettamente in quel mondo, grande e gretto, nobile e misero, che è il Sudamerica. Ti fa navigare impetuosamente tra storie, leggende, aneddoti, storie vissute, miti e fantasie che popolano quei luoghi straordinari. Un incredibile teatro di eroi, banditi, rivoluzionari, assassini, dittatori, martiri, cospiratori, straccioni, nobili, caudillos, campesinos….

Dal vivo è molto diverso da come l’avevo visto in tv. È di un’umanità prorompente, corpulento, sigaretta sempre accesa, mimica incredibile, gestualità sorprendente. I baffi gli disegnano un volto vivace e acuto e la voce giunge chiara al bersaglio con espressività totale.
Quello che mi è parso veramente straordinario è l’assoluta PASSIONE con cui affrontava la discussione. Si accalorava, spiegava, argomentava. Ma non era un comizio.
L’80% delle persone era lì per lui, per la sua simpatia e bravura. Forse la gente era lì per omaggiare il miglior ritratto del Che mai fatto, forse perchè era conosciuto o forse passava di lì per caso. Non importa, chiunque sia arrivato in quel tendone è stato travolto dalla carica di questo uomo, dal suo parlare che è sempre specchio del vissuto. Uno che vive le cose che dice e scrive le cose che vive. Uno che il messaggio del Che l’ha capito veramente e non ha scritto su di lui per convenienza o odio (come quasi tutti gli altri).
Un sognatore che crede che il mondo si possa cambiare, anzi si deve cambiare. Un uomo che capisce come la storia, il racconto, la tradizione è l’arma più potente per i popoli, per combattere l’ingiustizia e per contrastare l’inganno del Potere.
Ogni suo intervento era sottolineato dagli applausi più fragorosi. Il suo essere speciale ha oscurato gli altri relatori, chi se li ricorda, che avranno detto? Confrontarsi con Paco è risultato una partita impari, sono rimasti travolti dal suo carisma.
Nonostante dovesse affrontare temi di ampio respiro come sempre Taibo li ha guarniti con aneddoti fantastici, citando anche le sue faticosissime e umanissime ricerche sul campo. La sua comunicatività è tale per cui le risate per le sue battute non necessitavano neanche l’intervento del traduttore.
Si capisce che lo ammiro?
Di conseguenza ho fatto una cosa che non avevo mai fatto prima. Mi sono messo in file e sono andato da lui per stringergli la mano, farmi la foto ricordo, fargli i complimenti e farmi autografare alcuni dei suoi libri.
Il mio intero corpo era un unico sorriso. Una grande soddisfazione esprimere la mia stima con un gesto e godermi un minuto della sua disponibilità e gentilezza.
Massimo rispetto Paco!
Hasta la victoria siempre!!!

“Aprendimos a quererte / desde la historica altura / donde el sol de tu bravura / le puso cerco a la muerte.
Aqui se queda la clara / la entrañable transparencia / de tu querida presencia,
comandante Che Guevara”
Hasta siempre, Carlos Puebla

Advertisements
  1. 18 maggio 2008 alle 20:22

    Sono stato a Cuba un anno fa. La cosa che ho riportato con affetto da quelle parti, é la conoscenza del Che. Mi sono appassianato molto e mi sono compenetrato col personaggio. Avrei fatto volentieri conoscenza di Paco questo pomeriggio! Ma tu hai contribuito a dirci di lui. Hasta siempre1

  2. 17 ottobre 2008 alle 14:11

    Ottimo, ho letto un sacco di Taibo, anche l’ultimo uscito su Pancho Villa. Adesso deve scrivere su Zapata….E che dire di Taibo Primero, hai letto Pallide bandiere?http://blogdiarturo.blogspot.com/

  3. 15 novembre 2008 alle 18:38

    Anch’io ho letto molto di Paco. Sto leggendo Pancho e aspetto vivamente Zapata!La lista dei mie libri la puoi vedere qui: http://www.anobii.com/progvolution/booksA presto

  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: