Home > questioni private > Parola agli amici!

Parola agli amici!

Con grande gioia pubblico le parole degli amici.
Meritano la vetrina!

Commento di Lady G. a Turbinando sulle strade dell’Ossola

ah ah..Caro Marco,
Grazie per il robinwoodiano lady g.,
Grazie soprattutto per il cicerone, anche se penso che costui potrebbe voltarsi nella tomba..credo che un immigrato sordomuto avrebbe svolto meglio la parte..ricorda, poche idee,ma confuse..

Ora posso dire, con maggior lucidità che in questi giorni, tra feste pagane,compleanni in svizzera e corse in macchina, sono stata sopraffatta dall’emozione e le parole mi son mancate!
Ad ogni modo non credo che la proloco locale mi assumerà come guida turistica!
Io non conosco nulla delle mie lande natie, ho scoperto i luoghi atavici più in questi 4 giorni che in trent’anni!Con voi e grazie a voi!
Non più disadattata abitante, ma viaggiatrice affettiva e affezionata a tutti i luoghi che interseca!
Grazie ai compagni di viaggio e alle prossima tappa!

Commento di Mr. A. (anche detto M. Tonante…) a “Cosa sottintende chi parla dei propri figli?

Caro Progvolution,
è un inaspettato piacere poter rilevare come da un uomo cotanto cerebrale possa prorompere tale perversa carnalità.
Ma, a ripensarci, non dovrebbe poi sorprendere. Solo da una mente complessa può scaturire la depravazione. Un ottuso potrà essere un bruto, mai un depravato.
Nell’invitarti a proseguire sulla medesima retta via, sempre con rinnovato impegno, ti rammento che, tuttavia, la morale comune ha risolto da tempo l’imbarazzante problematica.
Tutti i figliuoli sono infatti frutto di un “gesto d’amore”, non certo di una copula selvaggia fatta di ansimi, rantoli, grida, sudore ed umori.
I bimbi nascono dalle coccole amorose dei genitori che fatalmente sfociano nel congiungimento fisico. Ma già pensando a loro.
Il concepimento sublima la carne.
Dunque, ciò che tu hai voluto, con apprezzabile entusiasmo, leggere come un “sotterraneo invito alla licenziosità orgiastica” non era ahimè altro rispetto a ciò che appariva di primo acchito, ovvero una esortazione a compiere al più presto il gesto d’amore con colei che ami al fine di veder coronato il vostro sogno d’amore con il grande dono che ne è frutto. Basta.
D’altronde ben comprendo che tu abbia disperatamente cercato e trovato asilo tra le fantasie erotiche onde sfuggire da tali nefaste ed insopportabili argomentazioni.
Ma bando al mio ormai noto cinismo, in realtà ritengo che avere un figlio sia una scelta di vita, una ragione di vita. E’ responsabilità. Il sesso è solo un dettaglio.
Tuttavia convengo sia un utile rifugio mentale contro quegli ottusi giovani genitori che continuano a non capire che il ruttino o la puzzetta del loro bimbo di cui narrano con melenso rapimento non sono altro, per lo sventurato interlocutore, che banali rutti e scorregge…

Advertisements
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: