Home > questioni private > Sfogo livoroso

Sfogo livoroso

C’è un serio ostacolo ad abbracciare gli ideali di fratellanza universale.Gli stupidi. Categoria già numerosa e, sembra, in continua espansione.La stupidità è endemica e purtroppo contagiosa (coniuge e figli, ad esempio).

Non riguarda l’intelligenza ma la cattiveria d’animo.Ci sono persone che scaricano la loro frustrazioni sugli altri.La loro pochezza li spinge a circondarsi di visibilità materiale. Cercano continua relazione con gli altri ma solamente per affermare se stessi.Se si pecca di non adeguata deferenza nei loro confronti ti puniscono sparlandoti alle spalle.Per questo non basta ignorarli, per loro è la peggiore offesa!!!


E, soprattutto, si ti autoassolvono sempre e comunque.Si dichiarano comprensivi e sempre pronti ad aiutarti e una memoria difettosa li spinge a ricordare favori e gentilezze mai esistiti. Perciò si sentono degni di comprensione, di rispetto, di ammirazione.

Attenzione, on fategli mai mancare attenzione a pena di conseguenze fastidiose (eccessi di bile, rabbia repressa). Loro agiscono sempre per il meglio. Non sbagliano mai. Le loro mancanze hanno sempre una giustificazione. Hanno una memoria selettiva che cancella le loro pecche passate e ingigantisce le loro azioni meritevoli.

Divorati dall’invidia della felicità degli altri rispondono a qualunque appunto proferendo il più classico “Sei solo invidioso”. In modo angelico spargono zizzania e maldicenze per punire ogni peccato di lesa maestà.

Vivono in un illusione di realtà che è solo loro e senza capirlo si impiccano di consumismo, bruciano di risentimento, affogano di egoismo. Se cercate di scalfire la loro costruzioni di menzogne finirete stritolati nella loro meschinità d’animo facilmente incendiabile.

Sono degli infelici. Non lo sanno o non lo ammettono ma è l’unica definizione che gli calza. Inconsciamente sentono circolare dentro di sé questo veleno e, di conseguenza, lo spargono verso gli altri sperando di liberarsene. Ma è solo una nube tossica che li inquina sempre più. Niente da fare. Non c’è assoluzione quando la condanna è auto inflitta.

A chi è costretto (per qualunque ragione) a sopportarli non rimane che la rabbia espressa in considerazioni come questa). Scusate il livore.

“Sono intorno a noi, in mezzo a noi, in molti casi siamo noi a far promesse senza mantenerle mai se non per calcolo, il fine è solo l’utile, il mezzo ogni possibile, la posta in gioco è massima, l’imperativo è vincere – e non far partecipare nessun altro – nella logica del gioco la sola regola è esser scaltro : niente scrupoli o rispetto verso i propri simili perché gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili. Sono tanti, arroganti coi più deboli, zerbini coi potenti, sono replicanti, sono tutti identici, guardali: stanno dietro a maschere e non li puoi distinguere”

Quelli che benpensano, Frankie HI NRG

“Ritrovarmi qui e costantemente/dirmi che non me ne andrò
l’ottusa vanità che lacrima/redime i mali di chi persiste nell’errore
Ritrovarmi qui e costantemente dirmi
Mi sento come inutile predestinato
e di ogni tragedia/nobile il mio stare in scena
dignitoso nella mia caduta
siamo pronti ad applaudire in coro”


Inno all’odio, Linea 77

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: