Home > comunicazione > Sussurri obliqui

Sussurri obliqui

Sussurri obliqui.
Al di là della sinestesia (che mi piace, è chiaro) trovo che sia un sottotitolo che si addice ai miei pensieri.

Il sussurro è di chi vuole esprimere ma che si pone davanti una remora, quanto meno sul volume. C’è la volontà di messa in comune ma c’è il limite auto- imposto che esige uno sforzo di attenzione da parte dell’ascoltatore. E c’è anche la mia ritrosia ad esporsi, il fastidio di essere didascalico. Sotto questo aspetto, un blog è una sfida….

Obliquità è lo stato d’animo che, da molto tempo, mi corteggia sempre di più. Se nella routine necessitata tendo a essere dritto, ordinato e lineare, la mia emotività, invece, tende a non esserlo mai. Alla fine mi sono accorto di essere attirato dall’obliquo, dal diverso, dallo strano e a sviluppare simpatia per i perdenti, gli eterodossi, gli scomodi.
Perché il mondo è affascinante nei punti nascosti alla vista, nei piani inclinati i cui bordi sono lambiti solo da scrittori, poeti, musicisti, viaggiatori e folli.

Purtroppo gli obliqui tendono a cadere più facilmente.

Advertisements
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Spazio al dissenso

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: